Addio cara vecchia lampadina ad incandescenza

 

Il 1° settembre 2012 è fissato l’addio alla cara vecchia lampadina ad incandescenza.

Questa la data che segna il pensionamento, dopo ben 130 anni di onorata carriera, dell’invenzione di Thomas Edison. A mandare in cantina le care vecchie lampadine ci ha pensato l’Unione Europea con la normativa del 2009 che prevede la vendita esclusiva ai modelli, più giovani, come quelle a risparmio energetico, al led e quelle alogene.

Quindi ai rivenditori non resterà che smaltire le scorte in magazzino delle lampadine ad incandescenza sotto i 60 W, le uniche rimaste in commercio, prima che diventino un’oggetto da collezzione da esporre come ricordo dell’epoca passata. La sostituzione prevede una serie di vantaggi per i consumatori, che in tempo di crisi, adottando le nuove lampadine godranno di un risparmio pari al 70% sul costo della bolletta in un anno; senza calcolare che la sua durata è maggiore rispetto a quelle di un tempo ( i nuovi bulbi durano dai 6 ai 10 anni).  continua a leggere…

 

Annunci