A Natale regala Prima Spremitura by Tuscanyidea

Senza Nome-1

Manca davvero poco all’arrivo del Natale. Avete già le idee chiare su cosa regalare alle vostre amiche? Perchè non offrite loro l’opportunità di provare la vasta gamma di prodotti Prima Spremitura di Idea Toscana, la prima linea cosmetica extra alimentare ad aver avuto dal Ministero delle Politiche Agricole il marchio IGP (indicazione geografica protetta) in quanto interamente realizzato con Olio Extra Vergine di Oliva Toscano “IGP” Biologico.

img_3bd20ca9e97dd425988d4de1603bdcf9Alcuni mesi fa ho avuto modo di interragire con lo staff di Idea Toscana (colgo l’occasione per scusarmi con l’azienda per il ritardo, ma alcuni prodotti come la crema mani volevo provarli nella stagione fredda. Prova superata con 10 e lode) che mi ha permesso di provare dei formati mini-size della linea corpo. All’interno della deliziosa confezione “cortesia” ho trovato:

Sapone solido da 15 gr con Olio Extravergine di Oliva “Toscano IGP” Biologico.

Crema fluida idratante corpo in flacone da 30 ml + campione da in bustina 7 ml.

Bagnoschiuma idratante in flacone da 30 ml + campione in bustina da 7 ml

Shampoo normalizzante in flacone da 30 ml + campione in bustina da 7 ml.

Crema viso idratante, 2 campioni in bustina da 4 ml.

Crema nutriente mani e unghie.

img_0fbe79d545e6a6cf245333b38bba3e3cHo apprezzato tutti i prodotti ricevuti, ma quello che ho utilizzato maggiormente è la crema nutriente mani e unghie. Io amo prendermi cura delle mie mani e grazie a questa crema leggera a rapido assorbimento riesco a tenerle sempre morbide ed idratate. In particolare nella stagione fredda usare una buona crema aiuta a prevenire arrossamenti e screpolature. Anche le unghie più fragili e rovinate trarranno giovamento dalla ricchezza dell’Olio Extravergine di Oliva, tornando a essere in tempi brevi, belle, lisce e forti.

img_8370381a45c027348fc5d0d45aa4043bImportante: La linea corpo Prima Spremitura non contiene SLS/SLES, parabeni, petrolati, coloranti, profumi. Non è testata sugli animali ed è testata dermatologicamente e microbiologicamente.

Tutti questi prodotti potete trovarli anche nelle comode e pratiche confezioni regalo, pronti da donare a parenti e amici. Per conoscere meglio il mondo di Prima Spremitura visita il sito http://www.primaspremitura.it  e la pagina Facebook dove puoi trovare notizie e consigli su come meglio utilizzare le proprietà dell’Olio Extravergine di Oliva.

Twitter: https://twitter.com/PrimaSpremitura – Google Plus: https://plus.google.com/111636841379946237286/posts

Annunci

Montagne Jeunesse, quando la pelle torna a risplendere

MJPelle stanca e disidratata? Perché non prendersi un momento di relax e farsi una bella maschera per il viso. Diverse le marche ed i prodotti che troviamo in profumeria ed al supermercato, ma come sapete su questo blog siamo attenti oltre che alla nostra salute anche a quella dell’ambiente, e così voglio parlarvi della maschera “green” Montagne Jeunesse.

Distribuita in Italia da Uragme s.r.l. un’azienda che opera da più di 60 anni nel campo della farmacia e parafarmacia, includendo anche una vasta gamma di prodotti per la bellezza e la cura del corpo. E le maschere Montagne Jeunesse sono uno di questi, vendute in monodosi da 5ml, soddisfano ogni esigenza utilizzando materie prime provenienti dalla natura e completamente prive di parabeni e non meno importante non testate sui nostri amici animali. Il tutto certificato dalla The Vegetarian Society, People for the Ethical Treatment of Animals (PETA), BUAV (British Union for the Abolition of Vivisection) e ‘Choose Cruelty Free’.

maschere-viso-in-bustina-montagne-jeunesse-L-UdtN2TGrazie alla collaborazione con Uragme s.r.l. ho avuto modo di provare la maschera “Anti stess” al Mar Morto (Dead Sea) e devo dire che la mia pelle è ritornata a respirare e le impurità sono scomparse. A breve proverò quella all’Aloe Vera e spero di ottenere di nuovo un ottimo risultato come per la prima prova. E ne consiglierò l’uso a mia sorella ed alle mie amiche, magari per una giornata di relax tutte insieme. Ps: Ricordate se non vi fidate ad usare un prodotto, per via di allergie o altro, consultate il suo INCI una scheda dove è indicato cosa contiene e attraverso la grafica (un semaforino) viene spiegato se idoneo o meno. Ecco l’INCI delle Montagne Jeunesse.

La bava di lumaca, l’ingrediente segreto della cosmesi al naturale!

helixcremainestetismigrandeCuriose di scoprire gli effetti benefici della “bava di lumaca”? Nella famiglia di Minimo Impatto sono arrivati i meravigliosi prodotti cosmetici alla Bava di Lumaca!

Dalle creme per il corpo a quelle viso, le innumerevoli proprietà di questo ingrediente naturale ricco di componenti in grado di rigenerare, riparare e nutrire la pelle, ne fanno un elemento fondamentale per la cura e il benessere. Tutta la linea dei prodotti a base di bava di lumaca nello store di Minimo Impatto. Voi, cosa aspettate? Provateli!!!

La Maison de la Lingerie, un intimo sogno

6x3intimyNon c’è nulla di più piacevole per una donna di provare una nuova collezione di lingerie. Per questo nel mio nuovo post voglio parlavi del marchio, totalmente made in Italy, La Maison de la Lingerie. 

Quest’azienda nasce ad Andria nel 1998, collocandosi tra i più importanti distretti tessili del Sud Italia, puntando sempre sulla ricerca della qualità e l’ attenzione all’immagine per questo ogni prodotto viene pensato e realizzato per rispondere alla richiesta di un consumo moderno fatto di clienti che chiedono qualità, comfort, vestibilità e fashion.

pageA permettere alla Maison de la Lingerie di divenire un’azienda leader nell’abbigliamento intimo è stata anche la scelta delle materie prima di ottima qualità come ad esempio cotone al 100%, cotone al 90% elastam 10%, cotone al 95% lycra al 5%. Vasta la gamma di prodotti che le clienti possono acquistare inclusi nelle linee Rimodella, Intimy Classic, Intimy Fashion, Intimy Jeans, Intimy Girl, Intimy Luxury, Intimy Man.

Ho avuto modo di provare la linea di mutandine New Intimy Fashion, nella collezione Pois, un prodotto davvero carino e originale adatto alle giovani ragazze che amano indossare lingerie spiritosa e colorata da abbinare facilmente con la parte superiore. Anche la qualità dei tessuti non delude e rispecchia tutte le caratteristiche descritte dall’azienda suo portale, confortevoli e in cotone elasticizzato permette di avere una vestibilità ottima.

Per conoscere meglio quest’azienda visitare il sito: http://www.maisonlingerie.it ed il profilo Facebook .

954712_177016535810027_121992241_nQuesta la mia scheda di valutazione:

Stile 8

Vestibilità 8 

Cortesia dell’azienda 9 (risposta e spedizione rapida)

Prezzi 7

 

 

Prima Spremitura: quando l’olio d’oliva si prende cura della nostra bellezza

Con grande piacere voglio presentarvi un’azienda che ha fatto di un prodotto come Olio Extra Vergine di Oliva il suo punto di forza, realizzando la prima linea cosmetica al mondo con un principio attivo IGP. Si tratta di Idea Toscana-Prima Spremitura l’unica gamma extra alimentare, che comprende prodotti per la cura del viso e del corpo, ad aver avuto dal Ministero delle Politiche Agricole il marchio IGP, in quanto interamente realizzata con Olio Extra Vergine di Oliva Toscano IGP Biologico.

Senza Nome-1Per questa ragione Prima Spremitura rispetta l’ambiente, il territorio e la salute delle persone; perchè la sua materia prima è prodotta attenendosi al rigido disciplinare del Consorzio di Tutela, partner attivo del progetto, che permette di preservare tutte le proprietà benefiche dell’Olio Toscano IGP e il suo valore salutistico, nonchè impone le procedure indispensabili per salvaguardare le aree di coltivazione e i processi di lavorazione.

Inoltre la linea viso di Prima Spremitura ha ottenuto il massimo livello di certificazione biologica da parte di Natrue e può quindi vantare un ulteriore primato: è la prima ad aver ottenuto la denonimazione ‘bio’ per tutta la gamma di prodotti in essa contenuti, come la crema idratante giorno, la crema anti età, la crema notte, il latte detergente struccante, lo struccante, il tonico riequilibrante e il contorno occhi e labbra. Questo dimostra quanta attenzione sia stata messa nella realizzazione della linea, e quale livello di qualità sia stato raggiunto per poter offrire al mercato un bene di altissima qualità.

04_07_2011 004La materia prima naturale scelta non è lavorata in alcun modo, ma utilizzata così come arriva dai frantoi, dopo adeguato controllo e certificazione. Così facendo si trasferiscono alla pelle tutti i benefici che questo prezioso principio attivo contiene per nutrire e idratare l’epidermide. Il dosaggio è calibrato in funzione della tipologia e funzionalità del formulato cosmetico, tenendo conto che l’olio impiegato è un olio nativo, estremamente ricco di principi attivi preziosi per la pelle.

Questa è solo una piccola presentazione di questa valida linea cosmetica naturale, per conoscere nel dettaglio alcuni prodotti di Prima Spremitura continuate a seguire il mio blog….presto arriveranno molte recensioni.

Per maggiori informazioni: www.primaspremitura.it

Che differenza c’è tra biodegradabile e compostabile? Ce lo spiega @Ecozema

Biodegradabile e compostabile. Pensi sia la stessa cosa? Sbagliato sono due proprietà ben distinte, per questo con l’aiuto di Ecozema e Minimo Impatto voglio farvi conoscere il vero significato di queste due parole. Così sarete in grado di seguire uno stile di vita sostenibile senza farvi ingannare da definizioni errate.

BIODEGRADABILITA‘

La biodegradabilità è la capacità di sostanze e materiali organici di essere degradati in sostanze più semplici mediante l’attività enzimatica di microorganismi. Se questo processo biologico è completo si ha una totale conversione delle sostanze organiche di partenza in molecole inorganiche semplici quali acqua, anidride carbonica e metano.

Il fenomeno della biodegradazione fa parte del ciclo naturale della vita sulla terra, incentrato sul carbonio. Grazie all’attività di fotosintesi di piante ed alghe, e all’inesauribile energia del sole, l’anidride carbonica viene sottratta all’atmosfera per sintetizzare gli zuccheri e le altre sostanze impiegate dai vegetali per crescere e svilupparsi.

Tramite la catena alimentare, il flusso di materia e di energia passa dalle piante agli erbivori e da questi ai carnivori. Alla morte degli organismi vegetali e animali, i microrganismi, presenti ovunque nell’ambiente, si nutrono del materiale organico mediante processi di biodegradazione e rilasciano acqua e anidride carbonica nell’atmosfera, così chiudendo il ciclo.

Imitando e valorizzando questi processi naturali, anche i rifiuti organici delle attività umane possono essere rimossi mediante la biodegradazione. Affinché quest’operazione sia efficace è necessario però individuare l’ambiente ideale nel quale il fenomeno può essere massimizzato e occorre definire un tempo di durata del processo che sia ‘industrializzabile ‘ e compatibile con i ritmi di produzione dei rifiuti organici stessi. In natura infatti ogni rifiuto organico ha i suoi tempi di biodegradazione, paglia e legno impiegheranno più tempo di amido e cellulosa. Similmente in ambienti freddi e secchi i processi di biodegradazione saranno più lenti che in ambienti caldi e umidi.

Questo significa che la biodegradazione è fortemente influenzata dalla natura chimica della sostanza o materiale che si intende biodegradare e dall’ambiente di biodegradazione. Gli ambienti nei quali la biodegradazione avviene a ritmi consistenti e può essere gestita industrialmente sono quelli del compostaggio e della digestione anaerobica.

In questi sistemi si possono dunque trattare i rifiuti solidi organici, compresi i manufatti (ad esempio di plastica biodegradable) che hanno una velocità di biodegradazione compatibile con tali trattamenti. Ne caso del compostaggio si otterrà il compost maturo (che è un fertilizzante), e nel caso della digestione anaerobica (seguita da stabilizzazione in compostaggio) si otterranno biogas (e quindi energia) e compost. Un altro ambiente biologicamente attivo è il suolo: alcuni materiali possono biodegradare completamente in suolo, e questa proprietà può essere sfruttata in specifiche applicazioni quali ad esempio al pacciamatura.

casone

COMPOSTABILITA‘

La compostabilità è la capacità di una materiale organico di trasformarsi in compost mediante il processo di compostaggio. Tale processo sfrutta la biodegradabilità dei materiali organici di partenza per trasformarli in un prodotto finale che prende il nome di compost. Il compost è dunque il frutto della disintegrazione e biodegradazione aerobica (cioè in presenza di ossigeno) di materiale (in genere rifiuti) organico: il compost maturo assomiglia ad un terriccio fertile e per la sua ricchezza in sostanze organiche è impiegato come fertilizzante.

Il compostaggio può essere praticato a livello domestico-amatoriale su scala molto piccola, o a livello industriale. Quest’ultimo è alimentato da rifiuti organici domestici e da rifiuti delle lavorazioni agricole e di altri settori; è praticato in impianti appositi che garantiscono la corretta gestione del processo. Quello che accade in un impianto di compostaggio non è tanto diverso da quanto si può vedere talora in campagna: cumuli di materiale organico (rifiuti, escrementi, segatura, trucioli di legno, ecc.) producono calore ed esalano vapore, come se fosse in atto una combustione senza fiamma. In realtà in questi cumuli é in corso la biodegradazione ad opera di microrganismi che consumano le sostanze nutritive e trasformano il rifiuto iniziale in un insieme di sostanze organiche chiamate appunto compost. Negli impianti industriali questo prodotto è sanitizzato e stabilizzato in quanto privo di microbi patogeni e di materiale putrescibile. Inoltre, prima dell’immissione sul mercato, ne viene controllata la qualità, definita da una serie di requisiti di legge.

Qui trovate una serie di prodotti nei due distinti materiali: http://www.minimoimpatto.com/

Protezione solare e latte doposole, scegli ecosostenibile!

Voglia di Mare? Non lasciamo a casa l’ecosostenibilità. A grande richiesta sono entrati nella famiglia di Minimo Impatto la crema solare protettiva e abbronzante e il latte dopo sole.

 

solariminimoimpattoLa delicata crema solare, ricca di componenti vegetali particolarmente indicati ad una buona abbronzatura della pelle – come l’olio di crusca di riso, l’olio di mallo di noce, l’olio di carota e l’olio di cocco – svolge sulla pelle sia azione abbronzante che protettiva.

Il latte doposole, con il caratteristico profumo del vero Monoi Tiaré, svolge egregiamente la sua funzione lenitiva ed antiarrossante, necessaria dopo i ‘bagni di sole’. L’olio di crusca di riso, l’aloe barbadensis e l’estratto oleoso di iperico ne fanno un prodotto rinfrescante, idratante e lenitivo per la pelle arrossata dopo l’esposizione ai raggi solari. Per le sue componenti vegetali di alta qualità, può comunque essere utilizzato come crema idratante per il corpo e per il viso durante tutto l’anno, rendendo le pelli secche nutrite ed elastiche.

Sia il solare che il latte non contengono conservanti chimici di sintesi, profumi ed aromatizzanti sintetici, coloranti ed addensanti chimici, prodotti di derivazione animale e petrolifera, SLES e SLS.

Per informazioni ed acquistare i prodotti: http://www.minimoimpatto.com

Agriturismo “Il Poggio di Teo”: un angolo di paradiso immerso nella maremma

Amiche, desiderate evadere dal caos della città e trovare un posto dove potervi immergere nella natura e prendervi cura del vostro corpo?

L’Agriturismo “Il Poggio di Teo” è il posto che state cercando. Immerso nella natura maremmana, tra le Terme di Saturnia e il mare dell’Argentario, questo angolo di paradiso, unito alla calorosa ed affettuosa ospitalità dello staff , rendono questo luogo magico per un soggiorno completo di salute, relax e bellezza.

DSC06131“Il Poggio di Teo” si compone di tre strutture principali: un Casale in pietra che risale al 1863, con ampia cucina adibita a soddisfare ogni esigenza alimentare, con menù salutistici e ricette tipiche toscane. La terza costruzione è immersa tra gli alberi, secondo il modello di un antico “Casotto di caccia”, con salone accogliente e tisaneria, TV satellitare, angolo bar, camino, biblioteca e un antico porticato.

agriturismo-1Infine, un particolarissimo Centro Benessere curato nei minimi dettagli, circondato da colline di lavanda e alberi d’ulivo visibili dalle vetrate che lo caratterizzano; nulla da invidiare alle rinomate Terme di Saturnia.

DSC06114Scegliete una delle 7 stanze ampie ed accoglienti, caratterizzate da arredi e tessuti di classe, ognuna con un colore diverso. Inoltre, da tutte le stanze è possibile accedere in maniera diretta ed indipendente al bellissimo e vasto giardino circostante.

Affrettatevi a prenotare la vostra vacanza. Visitate il sito ilpoggioditeo.it per servizi e tariffe.

Bioshopper, le novità in materia da Francesco Ferrante

ferranteDesiderate essere informati sulle ultime normative riguardo l’utilizzo e la diffusione degli shopper compostabili? Grazie alla nostra collaborazione con Minimo Impatto e SacchEtico, riusciremo a chiarire tutti i vostri dubbi in materia con l’aiuto dell’esperto Francesco Ferrante.

Senatore dal 2006 al 2013, vero ambientalista, impegnato in prima linea nel promuovere la Green Economy, che ha seguito, da parlamentare e da ambientalista, in prima persona tutto l’iter della normativa sugli shopper.

Bioshopper. A oltre un anno dall’entrata in vigore della normativa, si può trarre un bilancio dei primi risultati?

Io penso che i risultati sono molto positivi e, nonostante tutte le difficoltà connesse all’entrata in vigore della norma – prima le proroghe, poi l’assenza di sanzioni nei confronti dei “furbi” – si è innescata una vera e propria “rivoluzione” da cui, fortunatamente, sarà difficile tornare indietro.

Ad esempio sono sempre più numerosi i cittadini che usano la sporta rifiutando l’”usa e getta”. Conquistando l’interesse da parte di tutta Europa, abbiamo indicato la strada per ridurre l’impatto ambientale di un oggetto (lo shopper di plastica) straordinariamente diffuso e praticamente immortale (pensate all’ormai famosa “isola di plastica” nell’Oceano Pacifico).

E’ stato poi possibile dare una concreta spinta alla green economy e all’innovazione premiando i prodotti realizzati senza l’utilizzo di materie prime derivate dai fossili.

Quest’ultimo aspetto è particolarmente importante anche se forse ancora sottovalutato: quando si parla di società “low carbon” – l’orizzonte cui inevitabilmente tendono già i sistemi più avanzati – il nostro pensiero corre immediatamente alle forme di produzione dell’energia: senza efficienza energetica e senza il ricorso alle rinnovabili non ci potremo mai liberare dalla schiavitù inquinante dei fossili.

Pensiamo ai trasporti che ad oggi si basano quasi totalmente sul consumo di petrolio. Se non cambiamo anche la chimica, il modo di produrre e i prodotti stessi della nostra vita quotidiana quell’orizzonte auspicabile e necessario di una società a basso tenore di carbonio inevitabilmente si allontana.

 Perché è stato necessario un altro decreto? Cosa prevede il testo firmato da Clini e Passera? E’ l’ultima norma o dovremo aspettarci ulteriori interventi del legislatore?

L’ultimo decreto si è reso necessario per sanzionare quei produttori che spacciano per biodegradabile e compostabile (e quindi commerciabile) ciò che invece non lo era. Gia il decreto del marzo scorso si era reso necessario perché si era dimostrata insufficiente la norma del 2007 in quanto, ricorrendo agli additivi, si continuavano a immettere sul mercato prodotti provenienti dai fossili che arrecavano comunque danno all’ambiente.

Ora con quest’ultimo decreto ministeriale si specificano una volta per tutte le caratteristiche tecniche degli shopper e tutti coloro che non le rispettano saranno sanzionati. A questo punto non credo ci sia bisogno di ulteriori interventi in materia.

Attualmente quali sanzioni prevede la norma? Quali sanzioni si applicheranno ai trasgressori?

La commercializzazione dei sacchi non conformi a quanto prescritto dal decreto è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria del pagamento di una somma da 2.500 euro a 25.000 euro, aumentata fino a 100.000 euro se la violazione del divieto riguarda quantità ingenti di shopper oppure un valore della merce superiore al 20 per cento del fatturato del trasgressore.

Le sanzioni saranno applicabili a partire da 60 giorni dall’entrata in vigore del decreto ministeriale. Siccome si tratta di una norma che ha rilevanza europea, la Commissione ha tempo sino al 13 giugno per formulare eventuali osservazioni. Il decreto, che è già stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, entrerà automaticamente in vigore e le sanzioni saranno applicabili a partire da metà agosto.

Continua su Minimo Impatto ….

Mamme e bimbi più sereni con la Mami Wrap

fasciamamibanner

Siete alla  ricerca di un modo semplice per trasportare  il vostro bambino, mentre siete  impegnate a fare la spesa o durante una passeggiata al parco.

Minimo Impatto ha la soluzione ideale per rendere la vostra  vita migliore si chiama Mami Wrap è la fascia porta bebé  in maglina di cotone biologico certificato ICEA e GOTS.

La Mami Wrap, con una lunghezza di  5.5 mt,  vi permette di sviluppare tutte le posizione che desiderate: fronte mamma, fronte strada, sul fianco, sulla schiena a culla.

Il tessuto della fascia è morbido e sarà come una seconda pelle per voi e il vostro bambino che si sentirà avvolto e protetto. La fascia è il metodo più efficace per calmare il pianto a volte inconsolabile del vostro bambino e, riproducendo la posizione fetale, aiuta ad attenuare le fastidiose coliche dei primi mesi.

Inoltre sembra che i bambini portati in fascia sono più sereni,  piangono meno e molto sicuri di se in età adulta. Ed è consigliata a tutte le persone che vogliono creare un rapporto più diretto con il proprio figlio.

gotsmarchio_it

#teamrebecca

La vita normale di una bambina speciale

ImPerfettiPerfetti

Creazioni di Catia

Loveisanowl

solo chi osa impara a volare

EcoSpiragli di Anna Simone

Una finestra sull'ecologia e sull'ambiente

Elisa Gioia

-DREAMER-

The Colours of My Closet

Blog di moda, tendenze e lifestye

sabinacuccaro

A fine WordPress.com site

Ciò che non si coglie, si perde.

Il racconto delle piccole cose, in cui c'è la verità.